Il 77% dei consumatori italiani si aspetta che l’IA migliori i processi di acquisto online

  • Il 31,9% spera che questa tecnologia semplifichi la gestione dei resi, mentre il 28,5% che automatizzi gli aggiornamenti sugli ordini.
  • Il 26,7% vorrebbe che l’IA fosse utilizzata per facilitare pagamenti sicuri e convenienti.
  • Il 28% dei consumatori desidererebbe che questa tecnologia li aiutasse a cercare informazioni sui prodotti prima di effettuare un acquisto

I progressi dell’intelligenza artificiale stanno rivoluzionando il panorama economico e lavorativo italiano. Questa tecnologia promette di trasformare i diversi settori dell’economia del nostro Paese, in modo da accelerare e automatizzare molti processi.

In questo contesto, Packlink, la piattaforma leader nelle soluzioni logistiche, ha elaborato uno studio che rivela che gli italiani sono i secondi in Europa, dopo gli spagnoli, a mostrare maggiore interesse per l’integrazione dell’Intelligenza Artificiale nel settore dell’e-commerce.

In questo senso, il 77% degli italiani si aspetta che l’Intelligenza Artificiale migliori i processi di acquisto online. In cima alla classifica la Spagna, con l’82%. Seguono Germania (73%), Francia
(70%) e Regno Unito (65%).

I consumatori sono sempre più alla ricerca di processi semplici che consentano loro di effettuare i propri acquisti in modo più comodo e senza sforzo. Per questo motivo, il 28,5% degli italiani si aspetta che l’intelligenza artificiale migliori e automatizzi l’invio degli aggiornamenti degli ordini. Allo stesso modo, il 31,9% degli intervistati desidera che questo progresso tecnologico semplifichi la gestione dei resi, mentre il 26,7% vorrebbe che l’Intelligenza Artificiale fosse utilizzata per facilitare pagamenti sicuri e convenienti.

D’altro canto, gli italiani si aspettano non solo un miglioramento dei processi logistici e dell’ultimo miglio, ma anche che l’IA venga incorporata nel processo di pre-vendita. In questo senso, il 28% dei consumatori desidererebbe che questa tecnologia li aiutasse a cercare informazioni sui prodotti prima di effettuare un acquisto e il 16,1% vorrebbe ricevere consigli personalizzati sui prodotti.

“L’intelligenza artificiale sta trasformando gran parte dei settori economici di tutto il mondo, compreso l’e-commerce. I consumatori italiani sono piuttosto entusiasti di questo fenomeno.

Pertanto, i venditori che per primi adatteranno questa tecnologia alle loro attività saranno accolti meglio dai consumatori”, afferma Noelia Lázaro, Direttore Marketing di Packlink.

 

(Comunicato stampa a cura di Agenzia Marco)


Tutte le News